top of page

Come allenare gli attaccanti: i 5 modi per smarcarsi di Bielsa.


Ti diamo il benvenuto alla nostra guida definitiva per allenare gli attaccanti.

Parleremo dei 5 modi per smarcarsi che utilizza Bielsa nei suoi allenamenti per gli attaccanti.

Alla fine di questa guida saprai utilizzare le 5 modalità di smarcamento per strutturare allenamenti specifici per i tuoi attaccanti ed analizzare i loro movimenti.



Ciao sono Alessandro Recenti vice allenatore di Paolo Tramezzani all'Fc Sion.


Sono partito dall'oratorio sino ad arrivare in serie A viaggiando per l'Europa.


Ho lavorato in una squadra storica come l'Honved Budapest in Ungheria e sono stato il vice allenatore a Lugano sempre in Svizzera.


L'esperienza in Albania nelle nazionali giovanili è stata la prima fuori Italia, mentre allenare il Ravenna in serie B femminile è stata quella più formativa.


Partiamo da una domanda…

Si possono creare situazioni da gol puntando solo sulla finalizzazione?

Non puoi finalizzare senza pensare a come arrivarci per finalizzare.

Io stesso all'inizio della mia carriera mi chiedevo quali fossero le esercitazioni per migliorare i miei attaccanti a fare gol.


Sbagliando.


Lascia ti spieghi,


cercavo, studiavo e creavo esercitazioni con l'unico obiettivo di portare i miei attaccanti a migliorare la capacità realizzativa.


Pensavo che così facendo aumentassero il loro senso del gol.


Però non tenevo conto di due aspetti:


  • il primo, l'ho capito dopo molti ragazzi allenati, che l'attaccante il senso del gol ce l'ha nel DNA.

  • il secondo che l'obiettivo su cui basavo le esercitazioni non era quello che avrebbe aiutato i miei giocatori.


Per questo motivo mi sono concentrato a trasmettere loro i principi precedenti all'esecuzione finale.


Come si deve smarcare l'attaccante?


Ho scritto questa guida inserendo 5 modalità di smarcamento basandomi su due video tratti da due conferenze tenute da Bielsa.


In entrambi i video Bielsa pronuncia questa frase: "non ci sono altri modi per ricevere la palla oltre a questi 5".




I 5 modi per smarcarsi di Bielsa


 

Ricezione con rotazione


Come spiegarlo?

  • Ricezione con controllo palla girando esternamente all'avversario.

  • L'attaccante si abbasserà andando incontro al portatore palla per poi controllare palla girandosi sul lato dell'avversario.

  • Il controllo verrà effettuato con il piede "LONTANO" rispetto alla direzione d'arrivo della palla.



Esercitazione per ricezione con rotazione



Nell'esercitazione si andrà a "forzare" la giocata chiedendo al giocatore di muoversi non solo verticalmente rispetto al portatore palla ma, come nell'immagine, anche diagonalmente.


Variante: inserire i difensori al posto delle sagome una volta consolidato il movimento di ricezione con rotazione.



Ricezione alle spalle dell'avversario


Come spiegarlo?

  • Ricezione della palla alle spalle dell'avversario.

  • L'attaccante attaccherà le spalle dell'avversario quando quest'ultimo è vicino.

  • Importante mantenere il collegamento visivo tra possessore palla ed attaccante per il giusto timing passaggio/attacco spazio.



Esercizio per ricezione alle spalle dell'avversario



Nell'esercitazione sarà importante il momento in cui il giocatore che dovrà fare il passaggio filtrante prenderà informazioni sul tempo di attacco allo spazio dell'attaccante.


Si richiede all'attaccante un contro-movimento corto-lungo prima di attaccare lo spazio per mettere in difficoltà il diretto avversario.


Variante: inserire i difensori al posto delle sagome una volta consolidato il movimento di ricezione alle spalle dell'avversario.



Ricezione al fianco dell'avversario


Come spiegarlo?

  • L'attaccante si deve smarcare facendo si che la diagonale difensiva dell'avversario non gli permetta di raggiungerlo.

  • L'attaccante dovrà così allontanarsi dal difensore per ricevere palla dopo il suo movimento al fianco dell'avversario.



Esercitazione per ricezione al fianco dell'avversario


Nell'esercitazione sarà importante il momento in cui il giocatore che dovrà fare il passaggio filtrante prenderà informazioni sul tempo di attacco allo spazio dell'attaccante.


L'attaccante dovrà capire se il difensore intende dirigersi verso di lui ed allo stesso tempo decidere di compiere un movimento per ricevere palla al fianco dell'avversario.


Variante: inserire i difensori al posto delle sagome una volta consolidato il movimento di ricezione al fianco dell'avversario.


Ricezione in controtempo (controanticipo)


Come spiegarlo?

  • Il passaggio non è per l'attaccante ma viene eseguito sul lato del difensore

  • l'attaccante dovrà eseguire il movimento contrario a quello del difensore



Esercitazione per ricezione in controtempo (controanticipo)


Nell'esercitazione sarà importante il momento in cui il giocatore che dovrà fare il passaggio filtrante prenderà informazioni sul tempo di attacco allo spazio dell'attaccante.


L'intenzione di "passare la palla all'avversario" permetterà all'attaccante di trovare il tempo giusto per ricevere in controtempo.


Variante: inserire i difensori al posto delle sagome una volta consolidato il movimento di ricezione in controtempo (controanticipo).



Ricezione di un passaggio aereo alle spalle dell'avversario


Come spiegarlo?

  • l'attaccante si deve muovere per far finta di venire corto a ricevere palla.

  • il movimento seguente sarà per ricevere palla aerea alle spalle dell'avversario.



Esercizio per ricezione di un passaggio aereo alle spalle dell'avversario



Nell'esercitazione sarà importante il momento in cui il giocatore che dovrà fare il passaggio filtrante prenderà informazioni sul tempo di attacco allo spazio dell'attaccante.


Si richiede all'attaccante un contro-movimento corto-lungo prima di attaccare lo spazio per mettere in difficoltà il diretto avversario.


Variante: inserire i difensori al posto delle sagome una volta consolidato il movimento di ricezione di un passaggio aereo alle spalle dell'avversario.



Secondo Bielsa questi esempi non sono tanto buoni per l'esercizio in sé, ma per la struttura tattica che ne emerge.


Il convincimento di questo sarà la chiave per l'apprendimento.


Se questo articolo ti è piaciuto lascia un commento sotto.


All'interno del sito troverai articoli come questo da studiare e condividere.


Un abbraccio,

Alessandro e Sara

 

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento qua sotto.

Ogni tuo feedback è importante per noi!



650 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page