top of page

Come allenare la finta "Neymar": te lo dice Ivan Zauli


Nelle prossime righe affronteremo con Il Maestro di Tecnica Ivan Zauli il 4° Elemento Cardine per la formazione tecnica di un giocatore: le Tecniche di base per le finte; in particolare la finta "Neymar".


Cosa sono e a cosa servono?


Le finte sono "inganni" creati per superare un avversario in situazione di 1vs1.


Nei giovanissimi l’apprendimento delle finte e la loro applicazione ha anche molta

importanza dal punto di vista tecnico-coordinativo.


Le finte, infatti, migliorano la mobilità articolare, la flessibilità e l’agilità, creando i

prerequisiti coordinativi tecnici per lo sviluppo del ricevere e del calciare.


N.B.: nel metodo di lavoro da me ideato le finte e il trattamento della palla sostituiscono la coordinazione a “secco”, ovvero senza palla.


Un suggerimento è quello di insegnare ai ragazzi svariate tipologie di finte associando ognuna ad un grande campione.


Ad esempio tra i più noti che posseggono un importante bagaglio di finte troviamo Neymar, Ronaldinho e Cristiano Ronaldo.


Riuscire ad eseguire le finte di questi campioni sarà di grande stimolo per

aumentare la sicurezza e l’autostima dei ragazzi!


Come puoi aiutare i tuoi ragazzi a sviluppare questa abilità?



Come allenare la finta di Neymar: te lo dice Ivan Zauli
Credit Getty Image


4 ACCORGIMENTI PRATICI da adottare per la buona riuscita di una finta


  1. Proteggere sempre la palla posizionando il piede di appoggio o di fianco oppure oltre la linea della palla

  2. Caricare il peso del corpo sul piede di appoggio e flettere appena la gamba

  3. Bacino e spalle devono ruotare nella direzione opposta (movimento di inganno) al dribbling finale per disorientare l’avversario. Aiutarsi anche con lo sguardo per ingannare l’avversario

  4. Allargare le braccia per ottenere la massima protezione

Le finte che tratteremo in questo capitolo sono 6, ma le suddivideremo in 2 CATEGORIE:


  • FINTE DI LIVELLO BASE

  • FINTE DI LIVELLO AVANZATO

Le FINTE DI LIVELLO BASE sono le più semplici.


Per questo motivo consiglio di svolgerle nella fase iniziale di pre-campionato.


Aiuterai i giocatori più giovani a sviluppare questa abilità tecnica con facilità.


Le FINTE DI LIVELLO BASE sono 3:


1. Forbice semplice: il piede esterno ruota dietro la palla per poi portarla via con

l’esterno del piede opposto.


2. Passo Sopra: si scavalca la palla con l’interno del piede per poi portarla via nella

direzione opposta con lo stesso piede.


3. Forbice semplice e passo sopra: è la combinazione delle prime 2 finte. Si parte con l’esterno del piede che gira dietro la palla per poi scavalcarla con l’interno e portarla via con l’esterno (il piede di esecuzione è sempre lo stesso).


Sviluppo Pratico


La progressione didattica che stiamo per vedere è valida per tutte e 3 le finte di livello base.


Istruzioni:


  • Biomeccanica del gesto tecnico a secco: provare la finta sulla palla ferma e senza toccarla

  • Provare la finta a palla ferma su una linea di riferimento spaziale tra 2 cinesini

  • Dopo la finta spostare la palla con l’esterno del piede in direzione del cinesino o di destra o di sinistra, ruotando busto e bacino di 90°

  • Eseguire la finta con palla ferma su un riferimento fisso per poi spostare la palla con l’esterno del piede, lavorando su un quarto di giro (palla ruota di 45°)

  • Condurre la palla a piccoli tocchi con l’esterno collo piede verso un riferimento fisso posto a 8/10 metri

  • Giungere a 1/1,5 metri di distanza dal riferimento fisso ed eseguire la finta

  • Portare via la palla con l’esterno o dello stesso piede o del piede opposto (a seconda di quale finta si esegue)

N.B.: se i ragazzi hanno difficoltà spazio temporale posizionare una porticina a un

metro dal riferimento fisso per indicare loro dove iniziare la finta.


  • Inserire con un riferimento fisso mobile, ovvero la pressione passiva di un altro ragazzo

  • Posizionare il ragazzo su una porticina e farlo avanzare di poco verso l’attaccante in possesso di palla quando questo si avvicina alla porta

  • Creare situazioni di 1c1 per far sperimentare le finte in maniera del tutto libera

Una volta che i tuoi ragazzi sapranno padroneggiare ad occhi chiusi queste 3 FINTE DI LIVELLO BASE, allora saranno pronti per passare a livello successivo.


Le 3 FINTE DI LIVELLO AVANZATO sono:


1. Rullata e passo sopra

2. Rullata e forbice

3. Neymar


Sviluppo pratico


In questo caso la progressione didattica delle 3 finte è diversa.


Analizziamole una per una.


1. Rullata e passo sopra


Istruzioni


  • Eseguire il movimento con la palla ferma

  • Guidare la palla verso un riferimento fisso (cinesino, cono, osta, sagoma)

  • In prossimità del riferimento spostare di poco la palla fuori asse con l’esterno

del piede

  • Eseguire una rullata in diagonale con lo stesso piede

  • A esecuzione terminata appoggiare il piede a terra ed eseguire un passo

sopra con il piede opposto per poi portare via la palla con lo stesso piede di esterno

  • Associare la finta a un tiro in porta

  • Ripetere 12 volte con ciascun piede



2. Rullata e forbice


Istruzioni


  • Eseguire il movimento con la palla ferma

  • Guidare la palla verso un riferimento fisso (cinesino, cono, osta, sagoma)

  • In prossimità del riferimento spostare di poco la palla fuori asse con l’esterno

del piede

  • Eseguire una rullata in diagonale con lo stesso piede

  • A esecuzione terminata appoggiare il piede a terra ed eseguire una forbice

semplice con lo stesso piede

  • Ripartire nella stessa direzione con l’esterno del piede sinistro

  • Associare la finta a un tiro in porta

  • Ripetere 12 volte con ciascun piede

3. Neymar


Istruzioni


  • Eseguire il movimento con la palla ferma

  • Guidare la palla verso un riferimento fisso (cinesino, cono, osta, sagoma)

  • In prossimità del riferimento spostare di poco la palla fuori asse con l’esterno

del piede

  • Eseguire una rullata in diagonale con lo stesso piede

  • Con il piede opposto eseguire un passo sopra per cambiare direzione alla

palla portandola via con il collo/collo esterno del piede

  • Associare la finta a un tiro in porta

  • Ripetere 12 volte con ciascun piede


Proprio come per le finte di livello base anche in questo caso ti invito a sperimentarle in situazioni di gioco semplice di 1vs1.


In questo modo i ragazzi possono esprimersi senza catena e stimolare fantasia e creatività.


Il 2 marzo inizierà il percorso per diventare Maestro di Tecnica per la prima volta in Lombardia.


Ivan Zauli ti mostrerà la strada per poter apprendere nuove competenze per il tuo miglioramento come allenatore.


Qui il link per le informazioni e per iscriversi al corso https://www.coachesblog.net/percorsomaestroditecnica


Un abbraccio

La Coaches Family

52 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page