top of page

Come allenare le tecniche di base per arresti e ripartenze secondo Ivan Zauli


In questo articolo, ricevuto dal Maestro di Tecnica Ivan Zauli, conosceremo un importante Elemento Cardine per la formazione tecnica di un giocatore.


Le “Tecniche di base per arresti e ripartenze”



Perché arresti e ripartenze rivestono un ruolo fondamentale in situazione di gioco?


Perché secondo Ivan Zauli il loro scopo è quello di aiutare il giocatore/la squadra a conquistare spazio in campo.


Proprio per questo motivo è importante svilupparli sin dalle prime fasce di età, anche se dal punto di vista coordinativo nella fase di avviamento 7-10 anni gli arresti e le ripartenze possono risultare piuttosto complessi da assimilare e mettere in pratica. 


Il Maestro di Tecnica Ivan Zauli
Credit: La Strada dei Campioni

Nelle prossime righe condividerò con te un metodo di apprendimento e applicazione semplice e divertente, performante anche sugli atleti più giovani.


Prima di passare allo sviluppo pratico sappi che i gesti tecnici di base per arresti e ripartenze sono 3:


  1. Tira e spingi

  2. Onda

  3. Passo calciato

Per ognuno di essi l’obiettivo finale è quello di rompere la corsa al difensore laterale grazie ai cambi di velocità degli arresti e ripartenze.


Sviluppo pratico


Ti proponiamo 3 esercizi; uno per ogni gesto tecnico di base per arresti e ripartenze. 


Vediamo come esercitare i 3 gesti tecnici di base per arresti e ripartenze in un corridoio 5 x 7 con linea di mezzeria a 3,5 metri sulla lunghezza dei 7 metri.


  1. Tira e spingi

Organizzazione:

  • Eseguire l’esercizio in un corridoio 5x7 con linea di mezzeria a 3,5 metri sulla lunghezza dei 7 metri

Istruzioni:

  • Guidare la palla fino alla linea di mezzeria

  • Accorciare la frequenza dei passi

  • Tirare indietro la palla con la pianta del piede in modo che la parte alta del busto ruoti di 60°/90° verso l’esterno del corridoio (mi raccomando: accompagnare questo movimento con lo sguardo)

  • Toccare la palla con l’interno del piede e riparti sulla direttrice di corsa cambiando velocità 

  • Concludere l’esercizio con un passaggio ad un compagno o un tiro frontale in porta

  • Ripetere l’esercizio 10/12 volte per ogni piede. 


2. Onda


Organizzazione:

  • Eseguire l’esercizio in un corridoio 5x7 con linea di mezzeria a 3,5 metri sulla lunghezza dei 7 metri

Istruzioni:

  • Guidare la palla fino alla linea di mezzeria

  • Decelerare e accorciare la frequenza dei passi

  • Saltellare sul piede d’appoggio fintando con la pianta del piede (sopra la palla) un cambio di senso

  • Ripartire con un tocco (utilizza o il collo del piede o l’interno) accelerando con massima velocità sulla direttrice di corsa

  • Concludere l’esercizio con un passaggio ad un compagno o un tiro frontale in porta

  • Ripetere l’esercizio 10/12 volte per ogni piede.


3. Passo calciato (ipotizziamo di effettuare l’esercizio con il piede destro)


Organizzazione:

  • Eseguire l’esercizio in un corridoio 5x7 con linea di mezzeria a 3,5 metri sulla lunghezza dei 7 metri

Istruzioni:

  • Guidare la palla fino alla linea di mezzeria  

  • Decelerare e accorciare la frequenza dei passi 

  • Pizzicare la palla all’indietro con la parte anteriore della pianta sinistra

  • Ripartire sulla direttrice di corsa effettuando un saltello sullo stesso piede utilizzato fino ad ora (utilizza collo del piede, punta o interno)

  • Concludere l’esercizio con un passaggio ad un compagno o un tiro frontale in porta

  • Ripetere l’esercizio 10/12 volte per ogni piede.


Queste le 3 Gestualità tecniche di base per arresti e ripartenze.


Grazie a queste pratiche esercitazioni potrai sviluppare queste abilità anche con gli atleti più giovani.


Ivan Zauli sarà il relatore del percorso formativo per diventare Maestro di Tecnica che si terrà a Bergamo a partire da sabato 2 marzo.


Solo 30 i posti a disposizione!



Un abbraccio

Alessandro e Sara



55 visualizzazioni0 commenti

Comments

Couldn’t Load Comments
It looks like there was a technical problem. Try reconnecting or refreshing the page.
bottom of page